eventi


bomboniere solidali

maglietta di Samu






PROGETTI

15/08/2010

PROGETTO SCUOLA ELEMENTARE A SARH (CIAD)

Il Ciad è una delle nazioni più povere del mondo. Nella città di Sarh, a circa 800 km dalla capitale Djamena, è presente una piccola comunità di 4 salesiani, guidata dal direttore don Enrico Bergadano.

In questi ultimi 5 anni, con il contributo di alcuni suoi amici italiani sono stati realizzati due pozzi d’acqua che hanno messo a disposizione dei più poveri questo bene prezioso, contribuendo anche a ridurre di molto gli incidenti che coinvolgono soprattutto i bambini che vanno a prendere l’acqua al fiume, infestato dagli ippopotami.

Don Enrico vorrebbe adesso costruire una scuola elementare per i numerosi bambini della sua missione.

Ne ha parlato con i genitori di Samuele Callegaro, il bambino folgorato da un fulmine il 15 agosto 2008 e nel cui nome e ricordo è nata l’associazione “Il sogno di Samuele’’. Si sono dichiarati subito disponibili a mettere questo “sogno” di Don Enrico accanto a quello del loro figlio. Per questa ragione, gli aiuti saranno coordinati dall’associazione stessa e, in particolare, da don Valerio Bocci, salesiano, assistente spirituale degli “amici” di Samuele.Attualmente la missione salesiana organizza dei corsi scolastici per oltre 200 bambini, dalla prima alla quinta elementare.

 

 La totale mancanza di strutture costringe gli alunni a seguire la lezione tutti insieme, sotto un’unica tettoia e con un solo insegnante. Non hanno a disposizione libri, né quaderni e tantomeno banchi.Il livello culturale dei singoli maestri è piuttosto basso. Don Enrico vorrebbe migliorare la loro preparazione e dare agli studenti la possibilità di seguire le lezioni in aule distinte, come sarebbe logico, secondo l’età e la classe.IL PROGETTOLa scuola elementare dovrebbe sorgere all’interno della missione salesiana di Sahr, accanto alla parrocchia.Il progetto prevede due complessi con le seguenti dotazioni:5 aule scolastiche una sala professoril’ufficio per il dirigente scolastico la segreteria della scuolala biblioteca / materiale didatticoil refettorio e cucinai servizi igienici…Il costo complessivo previsto per la costruzione è di 200 mila euro, una cifra piuttosto alta in quanto i prezzi variano in modo impressionante a secondo della siccità, della pioggia o della guerra.

 

La quasi totalità della spesa sarà investita nell’acquisto del materiale, piuttosto costoso in quanto proviene tutto dall’estero (Camerun, Nigeria, Repubblica Centroafricana).
La struttura sarà costituita principalmente da mattoni, ferro e cemento.

I lavori di costruzione saranno seguiti direttamente da don Enrico con la consulenza e il supporto dei suoi collaboratori locali e dell’architetto Alessandro Callegaro, che farà un sopralluogo per rendersi conto personalmente della situazione.

Finita questa prima fase di lavori, si penserà alla successiva realizzazione del muro di cinta, la casa del guardiano, un salone per gli incontri e spazi per il gioco, secondo la tradizione educativa salesiana.

Prospetto frontale

"La Farfalla ha preso volo in Ciad!"

                                                  Don Enrico Bergadano

 Da dicembre 2009 con grande entusiasmo i lavori di costruzione del muro di cinta sono iniziati;Il 2 giugno 2010 sono invece iniziati i lavori di costruzione vera e propria della struttura e oggi,16 settembre 2010, la costruzione della scuola è al tetto e si sta producendo la mobilia e i banchi necessari per le classi.

Stato dei lavori al 2 giugno 2010


 
 
 
 
 
 
Stato dei lavori al 16 settembre 2010







 
        
 
   Stato dei lavori in Ciad al 12 novembre 2010: La scuola è attiva!